La Nostra Cooperativa CEDRO

La Cooperativa Sociale Cedro nasce da un percorso formativo e motivazionale che ha radici e spirito nella missione del Santo Padre Annibale Maria di Francia. Nel rispetto dei principi e del metodo della mutualità senza finalità speculative, così come si può rilevare dallo statuto, “ …si prefigge di perseguire l’interesse generale della comunità e quello proprio specifico della “Congregazione dei Padri Rogazionisti”, volto alla promozione umana e alla integrazione e solidarietà sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio-sanitari, educativi, di formazione ed addestramento professionale, socio/lavorativi. Tutto ciò per affrontare nei territori dove opera ed opererà i problemi della condizione giovanile e del disagio sociale, (bambini/e, ragazzi/e, preadolescenti ed adolescenti che hanno subito abuso, maltrattamento, trascuratezza, abbandono, tossicodipendenti ed alcolisti, persone con difficoltà fisica o psichica dimessi da istituzioni, ragazze madri, anziani, ecc.).

Accogliere, affiancare ed accompagnare le storie di vita personali e familiari in crisi, significa conoscersi e ri-conoscersi all’intero di relazioni affettivamente pregnanti tra le persone in difficoltà e le persone che decidono di prendersi cura di loro, in un prospettiva di sintonizzazione empatica tra identità personali e di ruolo differenti ma complementari.

La comunità madre-bambino vuole favorire e pro-muovere la dignità della persona ed il suo riscatto sociale; intende cogliere tutte le risorse potenziali e/o residue esistenti nelle persone accolte, anzitutto della madre, per pro-muovere percorsi graduali di autodeterminazione ed autorealizzazione, di riscoperta realistica e congrua delle risorse personali e familiari, per riavviare un progetto di vita familiare traumaticamente interrotto o in situazione di grave sofferenza contingente.